Logo

Tamburelli del Gruppo Folk Aulos


SHIBBOLETH
Canti & cunti


Gruppo Teatro Tempo





































































































































Canti Siciliani: Testi

Sicilia nostra
(Sicilia nostra)

Testo Originale
Traduzione letterale

Sicilia bedda mia terra d'amuri
paisi di l'eterna primavera
tutta un giardini si, si tutta ciuri,
Sicilia si tutta 'na ciurera.

Chista è la Sicilia nostra
tutta zagara, rosi e ciuri,
terra fatta ppi l'amuri,
alligria, filicità.

Aria frisca 'mbalsamata,
cantu duci di l'aceddi,
e li fimmini cchiù beddi,
lì truvati sulu ccà.

Cantamu tutti a coru,
sunati tammuredda,
ca sta Sicilia bedda
scurdari non si pò.

Quannu spunta lu suli e Mungibeddu
d'argentu e oru pari ca si tingi,
cchiù maistusu assai, pari cchiù beddu,
non c'è pitturi ca non lu dipingi.

Mungibeddu maestusu,
ccu lu to pinnacchiu 'n testa,
tuttu nivi, sempri 'n festa,
<<Ccà v'aspettu>> dici <<ccà>>.

E lu focu c'hai di dintra
ni lu metti 'ntra li vini,
oh dilizia senza fini,
l'alma in estasi nì và!
Sicilia bella mia terra d'amore
paese dell'eterna primavera
tutta un giardino sei, sei tutta fiori,
Sicilia sei tutta una fiorera.

Questa è la Sicilia nostra
tutta zagara, rose e fiori,
terra fatta per l'amore,
allegria felicità.

Aria fresca imbalsamata,
canto dolce degli uccelli,
e le femmine più belle,
le trovate tutte quà.

Cantiamo tutti a coro,
suonate tamburelli,
che questa Sicilia bella
scordare non si può.

Quando spunta il sole e montebello
d'argento e oro pare che si tinge,
più maestoso assai, pare più bello,
non c'è pittore che non lo dipinge.

Montebello maestoso,
con il tuo pennacchio in testa
tutto neve, sempre in festa,
<<quà v'aspetto>> dice <<quà>>.

E il fuoco che hai dentro
ce lo metti dentro i vini,
oh delizia senza fine,
l'anima in estasi ci và!