Logo

Tamburelli del Gruppo Folk Aulos


SHIBBOLETH
Canti & cunti


Gruppo Teatro Tempo





































































































































Canti Siciliani : Testi



Occhi 'nfatati
Occhi di fata


Testo originale
Traduzione letterale


Quannu di 'ssa finestra v'affacciati,
siti la vera stidda matutina...
E' tantu lu sbrinnuri ca mannati
C'ammaluciti a cu si cci avvicina!...
Cù passa e vi talia l'affatturati,
Chi Luna e Suli, chi luci Divina...
Non mi guardati, no, non mi guardati,
s'occhi 'nfatati sù la mè ruina!...

'ntra 'ssa vanedda cchiù non mi viditi,
pri li pinseri non mi frasturnari...
sù tanti li malii ca mi faciti
ca mancu 'na Sirena di lu mari!...
Aju lu cori chinu di firiti,
e li me labbra 'ntussicati e amari!...
Non mi guardati, no, se cori aviti!...
S'occhi 'nfatati fannu dilirari!...
Quando da quella finestra vi affacciate,
siete la vera stella mattutina...
E' tanto lo splendore che emanate
che abbagliate chi vi si avvicina!...
Chi passa e vi guarda lo ammaliate,
che Luna e Sole, che luce Divina...
Non mi guardate, no, non mi guardate,
quegli occhi fatati sono la mia rovina!...

In questa strada più non mi vedrete,
per non frastornarmi di pensieri...
sono tante le malie che mi fate
che neanche una sirena del mare!...
Ho il cuore pieno di ferite,
e le mie labbra intossicate e amare!...
Non mi guardate, no , se cuore avete!...
Questi occhi fatati mi fanno delirare!.




Leggi lo spartito musicale

Highslide JS
Occhi 'nfatati.
Highslide JS
Occhi 'nfatati.
Highslide JS
Occhi 'nfatati.