Logo

Tamburelli del Gruppo Folk Aulos


SHIBBOLETH
Canti & cunti


Gruppo Teatro Tempo





































































































































Canti Siciliani : Testi


La to biddizza ( Ni tia )
( La tua bellezza )

Testo Originale Traduzione Letterale

Supra sta timpa c'è lu paradisu,
pirchì ci stai tu rosa odurusa,
lu cori e l'occhi me cci l'haiu 'ntrisu
pi sta biddizza opira di Diu.

Sti zagari e sti lumei
adornunu stu munnu,
unni li sogni mei
ci tressunu 'nprufunnu.
Sti notti senza fini e ne riposu
s'affunnunu 'nta st'occhi unni ci posu.

Fammi passari na nuttata sana,
'ntra li to brazza stritta a lu to cori,
fammi pruvari tu , fata Murgana
comu si campa e poi comu si mori.

Sti zagari e sti lumei
adornunu stu munnu
unni li sogni mei
ci tressunu 'nprufunnu
sti notti senza fini e ne riposu
s'affunnunu 'nta st'occhi unni ci posu

Ni tia, ni tia, ni tia, ni tia...

Sopra questa timpa c'è il paradiso,
perchè vi abiti tu rosa odorosa,
il cuore e gli occhi miei li ho intrisi
di questa bellezza che è opera di Dio.

Queste zagare e questi limoni,
adornano questo mondo,
dove i sogni miei
sono intrecciati profondamente.
Queste notti senza fine e ne riposo
si perdono nei tuoi occhi quando li guardo

Fammi passare una nottata intera,
fra le tue braccia stretta al tuo cuore,
fammi provare tu ,fata Morgana
come si campa e poi come si muore.

Queste zagare e questi limoni,
adornano questo mondo,
dove i sogni miei
sono intrecciati profondamente.
Queste notti senza fine e ne riposo
si perdono nei tuoi occhi quando li guardo

Da tè, da tè, da tè, da tè...