Logo

Tamburelli del Gruppo Folk Aulos


SHIBBOLETH
Canti & cunti


Gruppo Teatro Tempo





































































































































Canti Siciliani : Testi

Nicuzza duci
(Piccolina dolce)

Testo Originale Traduzione Letterale
Sutta la to finestra
ci siminasti sciuri ;
e doppu cincu misi
garofani sbucciaru.
Sù tutti bianchi e russi
comu la to facciuzza.
Bedda tu si "Nicuzza"
comu li ciuri tò.

Bedda di l'arma mia,
la notti cchiù nun dormu;
e passu li nuttati
fora di casa mia.
L'amuri miu è granni,
cchiù granni di lu mari.
Ti vogghiu maritari,
nun pozzu stari cchiù

Nicuzza duci!...
Nicuzza bedda!...
dunami, dunami
'na vasatedda.
Amuri miu!...
gioia di l'arma,
di lu me cori
lu focu carma.
Sugnu capaci
pi ttia suffriri.
Si tu non m'ami
è megliu muriri.
Siddu pi zitu
tu scegli a mia,
iu ti maritu
quannu vo' tu. .
Sotto la tua finestra
hai seminato fiori ;
e dopo cinque mesi
garofani sbocciarono.
Son tutti bianchi e rossi
come il tuo bel viso.
Bella tu sei "Nicuzza"
come i fiori tuoi.

Bella dell'anima mia,
la notte più non dormo;
e passo tutte le notti
fuori di casa mia.
L'amore mio è grande,
più grande del mare.
Ti voglio sposare,
non posso stare più.

Piccolina dolce!...
Piccolina bella!...
donami, donami
un bacetto.
Amore mio!...
gioia dell'anima,
del mio cuore
il fuoco calma.
Sono capace
di soffrire per te.
Se tu non mi ami
è meglio morire.
Se per fidanzato
tu scegli me,
io ti marito ( sposo )
quando vuoi tu .


Ascolta il canto








La moglie Alfonsa Castelli a cui è stata dedicata la canzone " Nicuzza duci "