Logo

Tamburelli del Gruppo Folk Aulos


SHIBBOLETH
Canti & cunti


Gruppo Teatro Tempo





































































































































Canti Siciliani : Testi

La ginestra
(La ginestra)

Testo Originale Traduzione Letterale

'Nta maggiu s'arrinova la natura
l'aceddi sunu 'nfesta e la inestra è 'nciuri,
l'irvuzza nasci puru 'nta li mura,
lu suli quadiò macari cca!

Cantamu: Liolà!
Brindamu: Gin gin gin!
Pirchì cu veni ccà
fa sempre d'accussì...
Quannu si trova la inestra tutta ìnciuri
tutti la cogghiunu ppi darla a lu so amuri...
Lu ciauru ca fa
è megghiu dù " Cotì "...
Arriva finu a ccà
ccu ventu 'nsi!...
Forma tappitu quannu passa lu Signuri,
d'oru culuri: Ciuri 'i stissi non ci 'nnè!

A Nicolosi 'nta villeggiatura
a inestra è sempri virdi ma i ciuri cci siccaru
A Munti Russi, qualche macchia dura
e i villeggianti si 'nni vanu dda!
A maggio si rinnova la natura
gli uccelli sono in festa e la ginestra è in fiore,
l'erbetta nasce pure tra le mura,
il sole riscaldò magari qua!

Cantiamo: Liolà!
Brindiamo: Gin gin gin|
Perchè chi viene qua
fa sempre così...
Quando si trova la ginestra tutta in fiore
tutti la colgono per darla al suo amore...
L'odore che fa
è meglio del "Cotì"
Arriva fino a qua
col vento si!...
Forma un tappeto quando passa il Signore,
d'oro colori: Fiori uguali non ce nè!

A Nicolosi in villeggiatura
la ginestra è sempre verde ma i fiori rinsecchiti.
Ai Monti Rossi, qualche macchia dura
e i villeggianti se ne vanno là


Leggi lo spartito originale

Highslide JS
La ginestra.