Logo




PROSSIMAMENTE
FEBBRAIO 2017




























































































































Canti Siciliani : Testi

  Lu 'ngui, lu 'gui, lu 'nguà
(Pianto dei bambini)

Testo Originale
Traduzione Letterale

L'omu ca si stà libiru
sempri scialannu stà
allegru e cuntintissimu
'ntra la filicità.

Ma poi si pri disgrazia
si accasa ed è papà
o quantu è bruttu sentiri
ddu 'ngui, ddu ' ngui, ddu ' nguà

Li donni sù la causa
pri fari 'ncatinari
ad un poviru giuvini
ca schettu non sa stari.

Ma poi si pri disgrazia
si accasa ed è papà
o quantu è bruttu sentiri
ddu 'ngui, ddu ' ngui, ddu ' nguà

Arrassu di dda giuvina
ca schittulidda stà
si ci 'ncugnati, giuvini
la guerra vincirà.

Poi veni la giustizia
spusari vi la fà
e quantu è bruttu sentiri
lu 'ngui, lu 'ngui, lu 'nguà

L'uomo che si stà libero
sempre divertendosi stà
allegro e contentissimo
fra la felicità.

Ma poi se per disgrazia
si accasa e diventa papà
o quanto e brutto sentire
quel 'ngui, quel 'ngui, quel 'nguà

Le donne sono la causa
per fare incatenare
un povero giovane
che celibe non sa stare.

Ma poi se per disgrazia
si accasa e diventa papà
o quanto e brutto sentire
quel 'ngui, quel 'ngui, quel 'nguà

Allontanatevi da quella ragazza
che nubile è
se vi ci avvicinate,ragazzi
la guerra vincerà.

Poi viene la giustizia
sposare ve la fà
e quanto è brutto sentire
quel 'ngui, quel 'ngui, quel 'nguà