Logo

Tamburelli del Gruppo Folk Aulos


SHIBBOLETH
Canti & cunti


Gruppo Teatro Tempo





































































































































Modi di dire...

A volte, basta una di queste espressioni per esprimere un concetto, per delineare un carattere, per esprimere un'emozione

Amuri, e no brodu di ciciri.
Amore, e no brodo di ceci.
A carta malapigghiata è... La carta malpresa è...
A coppula dò zu Vicenzu. La coppola dello zio Vincenzo.
Alla sanfasò. Alla carlona.
Allicca a sarda. Lecca la sarda.
A muta muta e soru soru. Zitto zitto e calmo calmo.
A muzzu... A caso...
Annachiti...
Muoviti...
A mia cu mi ci porta
'nta sti centu missi.

A me chi mi ci porta
in queste cento messe.

Acqua davanti e ventu darreri.
Acqua davanti e vento di dietro.
A du pennuli è a racina.
A due grappoli è l'uva.
Addatta e chianci.
Succhia il latte dalle poppe e piange.
Arrassati i manu du caliaturi. Allontana le mani dal padellone.
Attirantau 'i palitti. Ha stirato i piedi.
Aviri l'occhi darreri 'u cozzu. Avere gli occhi dietro la nuca.
Beddu, o cerchicci i pulici a iatta.
Bello, va a cercare le pulci alla gatta.
Cca banna e dda banna me nora... Di quà e di la mia nuora...
Caminari all'orva 'e ficu. Camminare alla cieca.
Cani ca nun canusci u patruni.
Cane che non conosce il padrone.
Carnilivari fallu cu ccu voi,
Pasqua e Natali passali che toi.
Carnevale fallo con chi vuoi,
Pasqua e Natale passali con i tuoi.
Ccà luci 'a fera, 'nta stu pizzu di cantunera! Ciò che posseggo è qui, non c'è altro!
Cassariarisi...! Confondersi...!
Ci fici nesciri 'i peri di fora. Ci ha fatto uscire i piedi di fuori.
Ci voli 'npuntu e 'na fiura.
Ci vuole un punto e una figura.
Cchi 'nnicchi -'nnacchi...? Che c'entra... ? Perchè t'immischi ?
Chissu è focu di pagghia.
Questo è fuoco di paglia.
Chissu è 'nsautavanchi Questo è un saltimbanco
Ci sta comu u furmaggiu 'nte maccaruni.
Ci stà come il formaggio nei maccheroni.
Chiovi a 'ssuppa viddanu.
Piove a inzuppa villico.
Cchiu ghiancu veni u pani.
Più bianco viene il pane.
Cosi ccu micciu... Cose con lo stoppino...
Cottu comu 'na Signa Cotto come una scimmia
Cravunchiu supira a Vaddara. Foruncolo sopra l'ernia.
Criccu, Croccu e Manicu di Ciascu. Cricco, Crocco e Manico di Fiasco.
Cù 'a voli cotta e cù 'a voli cruda. Chi la vuole cotta e chi la vuole cruda
Cu di sceccu ni fa 'mulu
u primu cauci è do sò.
Chi di un asino ne fa un mulo
il primo calcio è suo.
Cù c' 'attacca sta cianciana a jatta. Chi gliela attacca questo sonaglio alla gatta.
Cu chissu non si ci pò pighhiari cupiuni.
Con questo non si può prendere copione.
Cu fici fici, basta ca c'è a paci. Che ha fatto ha fatto, basta che c'è la pace.
Cù havi chiù sali conza 'a minestra. Chi ha più sale condisce la minestra.
Cu nasci tunnu, non ppò moriri quatratu.
Chi nasce tondo, non può morire quadrato.
Cu mania, non pinia. Chi maneggia non soffre.
Comu finisci si cunta.
Come finisce si racconta.
Cù mangia fa muddichi. Chi mangia fa molliche.
Cu pò fari e non fà campa scuntentu. Chi può fare e non fà campa scontento.
Cù sparti havi a megghiu parti Chi divide ha la migliore parte
Cu ti voli beni ti fa chiangiri,
cu ti voli mali ti fa ridiri.
Chi ti vuole bene ti fa piangere,
chi ti vuole male ti fa ridere.
Culu ca 'n ha vistu brachi,
quannu i viri tuttu ti sbrachi.

Culo che non ha visto brache,
quando li vedi tutto ti sbrachi.

Cutupiddi...

Nulla di nulla...

Diciannovi soddi cu na lira.
Diciannove soldi con una lira.
Di unni vegnu e vegnu dò mulinu Di dove vengo e vengo dal mulino
Dopu i cunfetti, si vidunu i difetti Dopo i confetti, si vedono i difetti
E a passula franca...
E l'uva passa gratis...
...e si ficiunu i ficu.
...e sono maturati i fichi.
Essiri l'ultimu chiovu di lu cardu Essere l'ultimo chiodo del cardo
...è triacusu
...è fagiolo
E' comu l'ovu: chiù coci
e chiù duru addiventa.

E' come l'uovo: più cuoce
e più duro diventa.

...e torna parrinu e ciuscia...
...e torna prete e soffia...
Faciti beni a jatta ca vi ratta.
Fate del bene alla gatta che vi gratta.
Fa friscalettu... Fa freddo...
Fari u sceccu 'nto linzolu. Fare l'asino nel lenzuolo.
Fari manichi e quartari.
Fare manici e quartare.
Fari 'na nisciuta di funnacu. Fare un'uscita di fondaco.
Fari 'npurtusu 'nta l'acqua.
Fare un buco nell'acqua.
Fari scialibbia Fare festa
Fari 'u truggiu da mala cumparsa. Fare una pessima figura.
Finiu a frischi e pirita. E' finita a fischi e peti.
Finiu a tri tubi. Finita a tre tubi.
Finiu lu tempu ca Berta filava E' finito il tempo che Berta filava
Grossa donn'Angilu. Grossa don Angelo.
Guai e peni cu l'havi si teni.
Guai e pene chi li ha se li tiene.
Haiu ragiuni ...e ma mangiu squarata Ho ragione...e me la mangio lessata
Havi 'n carammu.
Ha una flemma.
Havi l'occhi a pampinedda. Ha gli occhi a pampina.
Havi na facci ca cci ponu
addumari pospira di cira.

Ha una faccia che gli si può
accendere un fiammifero di cera.

I maccaruni incunu a panza.
I maccheroni riempiono la pancia.
Irasinni 'nsuppilu 'nsuppilu Andarsene a poco a poco
I tri 'da vaniddazza,
chiummu, ferru e cacazza.

I tre del vicolo,
piombo, ferro e "cacazza". ( pietra lavica)

Iu ma cantu e iu ma sonu.
Io me la canto e io me la suono.
Iu tagghiu cipuddi e a iddu
c'abbambunu l'occhi.


Io taglio cipolle e a lui
gli bruciano gli occhi.


Leviti i manu ddo caliaturi.
Togliti le mani dal padellotto.
Longu ammàtula Alto invano
Luvamici 'u spassu. Togliamoci il divertimento.
Macari i pulici hannu a tussi. Anche le pulci hanno la tosse
M'addubbai... Ingozzarsi di cibo
M'appanai... Mi saziai
Ma chi stai ? 'nto bummulu ?
Ma dove vivi ? nella brocca ?
Manciare a bizzeffi. Mangiare a sazietà.
Manciarisi 'u pani ddo cozzu. Mangiarsi il pane dall'orliccio.
'Mmaliritta 'a naca ca t'annacau Maledetta la culla che ti cullò
Menu mali ca erunu ficu,
su erunu pigna, mi rumpevi a tigna.
Meno male che erano fichi,
se fossero state pigne, mi rompevi la testa.
Megghiu picca chianciri c'assai triuliari Meglio piagere poco che piagnucolare assai.
Mi camulia 'u ciriveddu Mi rode il cervello
Mi dissi tò patrozzu,
quattru jta 'nto cozzu.

Mi ha detto tuo padrino,
quattro dita sul collo
.
Mi ivu 'nto cannarozzu fausu. Mi è andato nella gola falsa.
Mori Sansuni ccu tutti i Filisdei.
Muoia Sansone con tutti i Filistei.
Munnu a statu e munnu è. Il mondo così è stato e così sarà
'Ncarammari... Impigliarsi...
'Ncuttu... Appicoso...
Nenti c'è ppà iatta.
Non c'è niente per la gatta.
Nesciri di quinta. Uscire di quinta.
Nesciri puddicini a lu suli. Uscire pulcini al sole.
Ni mancavanu scecchi 'a fera. Ne mancavano asini alla fiera.
Ni voli centu, comu 'a maiorca. Ne vuole cento come la maiorca.
Niuru cu niuru , non tinci. Nero con nero non tinge.
Non ci fici diri mancu pìu. Non gli ha fatto dire neanche pìu
Non havi mancu sali di salera. Non ha neanche sale di saliera.
Non sempri arriri a mugghieri ddo latru. Non sempre ride la moglie del ladro
'Nto muru vasciu s'appoggiunu tutti Nel muro basso si appoggiano tutti
Nu scuncicari u cani ca dormi.
Non stuzzicare il cane che dorme.
Nu nni mangia mancu a broru.
Non ne mangia neanche in brodo.
O jornu non 'nni vogghiu,
e a sira spaddu l'ogghiu...

Di giorno non ne voglio,
e la sera consumo l'olio...

Ogni ficateddu di musca è sustanza. Ogni fegatino di mosca è sostanza.
Ogni lassata è persa Ogni lasciata è perduta
Ora a chistu ti lu sciroppi tu.

Ora a questo te lo accolli tu.

Pari don sucasimula.
Sembra un giovane cicisbeo.
Pari ca mi desi 'na pinna di ficutu. Sembra che mi abbia dato un lobo di fegato.
Pari 'narancinu che peri.
Sembra un arancino con i piedi.
Pari n'arma e priatoriu.
Sembra un'anima di purgatoriu.
Pari 'n ummira di cuccu. Sembri un'ombra di Gufo.
Pari 'mpileri. Sembra un pilastro.
Parra me soggira e senti mè nora.
Parla mia suocera e sente mia nuora.
Pari u diavulu darreri l'artaru.
Sembra il diavolo dietro l'altare.
...parunu a paredda spunnata
e l'oghiu abbruciatu.
...sembrano la padella bucata
e l'olio bruciato.
Pari u ritrattu da saluti.
Sembri il ritratto della salute.
...Passi tò... ...Passi tuoi...
Persi u sceccu cu tutt'i carrubbi. Ho perso l'asino con tutte le carrube.
Pigghia avanti ca spunti prima.
Cammina avanti che arrivi prima .
Pigghiau a strada d'acitu. Ha preso la strada dell'aceto.
Pirchi dui non fanu tri.
Perchè due non fanno tre.
Ppi tia squagghia a cira. Per te si scioglie la cera.
Ristamu cù culu 'nterra. Siamo rimasti col culo per terra.
   
S'abballa senza sonu. Si balla senza suono.
Sarva 'a pezza pi quannu veni u purtusu Conserva la stoffa per quando trovi il buco
S'arridduciu 'n pagghiazzu. S'è ridotto uno straccio.
S'aggiuccau Si è appollaiato
Sautaaiatta..?
Salta la gatta..?
Sciò...musca! Sciò...mosca!
Sculicenzia.... Ferma il gioco.
Semu cumminati a tri tubi. Siamo combinati a tre tubi.
Semu persi Siamo perduti
Se ti pigghiu ti fazzu comu a sausa. Se ti prendo ti faccio come la "sausa".
Se ti pigghiu ti pistu comu a racina. Se ti prendo ti pesto come l'uva.
Si comu 'a furchetta 'nto brodu. Sei come la forchetta nel brodo.
Si ficiru 'i ficu. Si sono fatti i fichi.
Si mangiaru 'na cona.
Hanno mangiato una Icona.
Si mangiau l'anchi e i patanchi.
Hanno mangiato le anche e le patanche.
Sintirisi pigghiatu de Turchi.
Sentirsi preso dai Turchi.
Si pigghiau u itu cu tutta a manu. Si è preso il dito con tutta la mano.
Si sucàvu 'a cucuzza. Si è bevuto la zucca.
Si misi l'acqua intra.
Si è messo l'acqua dentro.
Si chiù lisciu di 'ncoddu di buttigghiuni.
Sei più liscio di un collo di bottiglione.
Si vistivu di calia 'nfurnata.
Si è vestito di ceci abbrustoliti.
Si voli spartiri macari a
cinniri 'ddo fucularu.
Si vuole dividere anche
la cenere del fornello.
Spara a cu visti e 'nserta
a cu nun visti.
Spara a chi ha visto e colpisce
a chi non ha visto.
Spogghi'a Cristu e vesti a Maria.
Spoglia a Cristo e veste a Maria.
Stari ccu du peri 'nta 'na scarpa.
Stare con due piedi in una scarpa.
Stamu facennu u giru 'ddo palancuni.
Stiamo facendo il giro della palanca.
Sta cugghennu l'ogghiu supira u maccu. Sta raccogliendo l'olio sopra il macco.
..suffuru...

..zolfo...

Testa di Burgiu. Testa grossa.
Ti fazzu abballari senza sonu.
Ti faccio ballare senza suono.
Ti fazzu fari 'n scattiolu ! Ti faccio fare un botto !
Ti misi a sputazza 'nto nasu.
Ti ha messo la saliva sul naso.
Ti fa mangiari l'ossa ccu sali.
Ti fa mangiare le ossa con il sale.
Ti stanu circannu, comu n'augghia persa.
Ti stanno cercando, come un ago perso.
Tri pila havi u porcu, u porcu havi tri pila. Tre peli ha il porco, il porco ha tre peli.
Triulu 'nsigna a chianciri. Piagnucolare insegna a piangere.
Triulu i casa e spassu i vanedda. Lamentu di casa e divertimento fuori.
Troppa grazia, Sant'Antoniu.
Troppa grazia, Sant'antonio.
U chinu è comu u vacanti.
Il pieno è come il vuoto.
U colpu dda ligaccia. Il colpo del legaccio.
U culu chinu fa jittari cauci. Il culo pieno fa tirare calci.
U culuri di cani ca fui Il colore del cane che fugge.
U figghiu d'a jaddina janca. Il figlio della gallina bianca.
Unni si scurdau 'i scarpi u Signuri. Dove ha dimenticato le scarpe il Signore.
U spitali a petra grossa.
L'ospedale alla pietra grossa.
Unni trenta è trentunu.
Dove è trenta è trentuno.
Unni u mettunu stà.
Dove lo mettono stà.
U signuri t'a renni.
Dio te la rende.
Unni ti chiovi ti sciddica. Dove ti piove ti scivola.
Unni u toccunu sona.
Dove lo toccano suona.
U matrimoniu è comu 'o muluni,
ppò nesciri iancu o russu.
Il matrimonio è come l'anguria,
può essere bianco o rosso.
Vai arreri arreri, comu 'o curdaru. Vai indietro indietro, come il cordaio.
...Vinni cc'a nnocca.
...è venuta con il fiocco.
'U picca m'abbasta, 'U 'ssai mi superchia.
Il poco mi basta, il troppo mi avanza.
U sceccu ca va all'acqua,
su havi siti bivi.
L'asino che va all'acqua,
se ha sete beve.
U sceccu porta 'u carricu,
e 'u patruni non si n'adduna.
L'asino porta il carico,
e il padrone non se ne accorge.
Vagnàrisi prima di chioviri. Bagnarsi prima di piovere.
Zuchiti...zuchiti cazzalora Zuchiti...zuchiti casseruola